Via di Soffiano 3 - 500143 Firenze - tel. 055.707165 - e-mail: istituto@suorestabilite.it
In punta d' inchiostro

Concorso letterario “In punta di inchiostro”

Giovedì 28 marzo, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, si è tenuta la premiazione del Concorso letterario “In punta di inchiostro”.

Si è trattato della seconda edizione del concorso, che ha visto coinvolti gli alunni dai 7 ai 19 anni delle scuole fiorentine.

Anche alcuni allievi della nostra scuola vi hanno preso parte, nonostante pochi abbiano deciso di inviare i loro lavori; infatti la partecipazione è stata sollecitata dagli insegnanti in modalità del tutto volontaria e non tutti i ragazzi hanno trovato il coraggio di raccontare se stessi e i loro sentimenti.

E’ significativo e tutt’altro casuale, però, che chi ha deciso di mettersi in gioco abbia scelto il canale della poesia, poiché essa è un veicolo potente di emozioni e di stati d’animo.

Al di là del fatto che uno dei nostri alunni,Boschi Cosimo, ha vinto il primo premio della sezione scuola secondaria di 1° grado, con un sonetto sul valore della musica, vero nutrimento dell’anima, capace di “risvegliare il legame con il Padre, il Figlio, tutto il Creato”; tutti i componimenti hanno stupito ed emozionato per la loro delicatezza e profondità, per il modo semplice e toccante di raccontare  temi essenziali all’umanità, quali l’amicizia, la musica o il rapporto con la natura.

In classe, alla lettura a voce alta della sua poesia, i compagni hanno applaudito entusiasti e alcuni si sono sinceramente commossi. Questo perché la poesia, come ogni forma d’arte, è essenziale all’uomo, lo risveglia e lo accende alla vita vera.

Bravi ragazzi e complimenti Cosimo per averci emozionato.

 


Pubblicata il 23 aprile 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.